RSS

Archivi categoria: Poesia

Canto alla luna

Immagine 078

(foto mia fatta da casa)

Canto alla luna

La luna geme sui fondali del mare,
o Dio quanta morta paura
di queste siepi terrene,
o quanti sguardi attoniti
che salgono dal buio
a ghermirti nell’anima ferita.
La luna grava su tutto il nostro io
e anche quando sei prossima alla fine
senti odore di luna
sempre sui cespugli martoriati
dai mantici
dalle parodie del destino.
Io sono nata zingara,
non ho posto fisso nel mondo,

ma forse al chiaro di luna
mi fermerò il tuo momento,
quanto basti per darti
un unico bacio d’amore.

Alda Merini

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 agosto 2017 in Poesia

 

Tag: ,

21 marzo… giornata mondiale della poesia

Io la festeggio con la mia poetessa preferita: Alda Merini

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.
Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera.

Buona giornata a tutti di cuore ❤ ❤ ❤

 
10 commenti

Pubblicato da su 21 marzo 2017 in Poesia

 

Tag: , ,

Ho trovato….

un altro vegano che ha provocano in me una tale meraviglia che ha portato l’amico blogger ha creare una poesia su questa parola:

OCCHI MERAVIGLIOSI

Niente per me è meraviglia
se non gli occhi di una donna
innamorata o forse affranta
e niente più eguaglierà la ninfa
che di natura è pura figlia.

Direi che è molto bella, anche perchè oggi come oggi provare vera meraviglia non è facile.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 marzo 2017 in Poesia, Quotidiano

 

Tag: , , , ,

Fermati amico

Fermati, amico:
del celato profumo della vita
ti voglio dire.
La vita non ha filosofie,
né sottili sistemi di pensiero.
La vita non ha religioni,
né adorazione in santuari profondi.
La vita non ha dèi,
né fardello di misteri paurosi.
La vita non ha dimora,
né lo strazio del decadimento estremo.
La vita non ha piacere, né sofferenza,
né la corruzione dell’amore bramoso.
La vita non ha né bene né male.
Né la punizione oscura del peccato impudente.
La vita non dà agio,
non posa nel cerchio dell’oblio.
La vita non è spirito o materia,
non è la divisione crudele
fra azione e inazione.
La vita non ha morte,
non ha il vuoto della solitudine
nell’ombra del tempio.
Libero è l’uomo
che vive nell’eterno,
poiché la vita è.
(Jiddu Krishnamurti – La mia strada è la tua strada)

 
3 commenti

Pubblicato da su 24 febbraio 2017 in Poesia

 

Tag: , , ,

Sciopero

Ho scoperto che a Torino e dintorni c’è sciopero dei mezzi pubblici. A me è venuta in mente la poesia di Gioconda Belli…

Uno sciopero di braccia, di gambe, di capelli,
uno sciopero che nasca in ogni corpo.
Voglio uno sciopero
di operai, di colombe
di autisti, di fiori
di tecnici, di bambini
di medici, di donne.
Voglio un grande sciopero,
che arrivi sino all’amore.
Uno sciopero dove si fermi tutto,
l’orologio, le fabbriche
lo stabilimento, le scuole
l’autobus, gli ospedali
la strada, i porti.
Uno sciopero di occhi, di mani, di baci.
Un grande sciopero dove non sia permesso respirare,
uno sciopero dove nasca il silenzio
per ascoltare i passi
del tiranno che si allontana.
(Gioconda Belli)

Buon sciopero agli interessati.

◕‿◕

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 gennaio 2017 in Notizie, Poesia

 

Tag: , ,

La mia poetessa preferita

Io non ho bisogno di denaro

ho bisogno di sentimenti di parole

di parole scelte sapientemente

di rose dette presenze di sogni

che abitino gli alberi

di canzoni che facciano danzare le statue

di stelle che mormorino all’orecchio degli amanti.

Ho bisogno di poesia

questa magia che brucia

la pesantezza delle parole

che risveglia le emozioni

e dà colori nuovi.

Alda Merini

 
2 commenti

Pubblicato da su 6 gennaio 2017 in Poesia

 

Tag: , ,

La poesia

La poesia è il salvagente

cui mi aggrappo

quando tutto sembra svanire.

Quando il mio cuore gronda

per lo strazio delle parole che

feriscono, dei silenzi che trascinano

verso il precipizio.

Quando sono diventato così

impenetrabile

che neanche l’aria

riesce a passare.

(Kahlil Gibran)

Buon fine settimana a tutti
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 ottobre 2016 in Poesia

 

Tag: , ,

Amore e vita

L’essere umano, uomo o donna che sia, fa uscire da sé ciò che prova nel cuore. Se i suoi sentimenti sono d’amore dimostrerà amore, se prova invidia, dal suo suo cuore usciranno solo parole cattive, malignità. Non c’è scelta in questo.
Io provo amore, sento il cuore scoppiare d’amore e non volgio nasconderlo agli altri. Sento il bisogno di gridarlo senza vergogna, senza paura di essere presa per matta.
Perché devo lasciare che la mia vita passi senza che io diventi la protagonista dei miei sentimenti?

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano
nella cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.
Ci sono delle uscite.
Da qualche parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma
la vince sulle tenebre.
Stai in guardia.
Gli Dei ti offriranno delle occasioni.
Riconoscile, afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma
puoi sconfiggere la morte
in vita,
qualche volta.
E più impari a farlo
di frequente,
più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.
Sappilo finché
ce l’hai.
Tu sei meraviglioso
gli Dei aspettano di compiacersi in te.

(Bukowsky)

 
4 commenti

Pubblicato da su 17 aprile 2016 in Poesia

 

Tag: , , , , ,

Presepio

 

12376168_1255102921182828_6549542661378766728_n

 
3 commenti

Pubblicato da su 29 dicembre 2015 in Poesia

 

Tag: ,

10 novembre 1995

Non è il tetto che perde
Non sono nemmeno le zanzare che ronzano
Nella umida, misera cella.
Non è il rumore metallico della chiave
Mentre il secondino ti chiude dentro.
Non sono le meschine razioni
Insufficienti per uomo o bestia
Neanche il nulla del giorno
Che sprofonda nel vuoto della notte
Non è
Non è
Non è.
Sono le bugie che ti hanno martellato
Le orecchie per un’intera generazione
E’ il poliziotto che corre all’impazzata in un raptus omicida
Mentre esegue a sangue freddo ordini sanguinari
In cambio di un misero pasto al giorno.
Il magistrato che scrive sul suo libro
La punizione, lei lo sa, è ingiusta
La decrepitezza morale
L’inettitudine mentale
Che concede alla dittatura una falsa legittimazione
La vigliaccheria travestita da obbedienza
In agguato nelle nostre anime denigrate
È la paura di calzoni inumiditi
Non osiamo eliminare la nostra urina
E’ questo
E’ questo
E’ questo
Amico mio, è questo che trasforma il nostro mondo libero
In una cupa prigione.

Per saperne di più:
http://www.minimaetmoralia.it/wp/prima-che-cali-il-sipario-in-ricordo-di-ken-saro-wiwa/

 
3 commenti

Pubblicato da su 10 novembre 2015 in Poesia

 

Tag: , , , , ,