L’ultima sera del 2016

L’ultima sera dello scorso anno l’abbiamo passato al Sermig. Un’esperienza nuova, conoscenze nuove, che ti spingono a riflettere, davvero a riflettere non in modo superficiale ma costruttivo. Il mondo che ci circonda, quello vero, reale non è il nostro piccolo orticello che ci siamo creati a nostra immagine e somiglianza ma è l’altro.
L’altro che non necessariamente deve essere il migrante, quello che viene da lontano ma anche solo un vicino di casa, la persona che è seduta accanto a te a guardare e ascoltare un momento di verità, come quello di ieri sera.
Sì, è stata una bella serata da rifare, da rivivere senza aspettare nuovamente l’ultimo dell’anno 2017 perché la fede, la solidarietà non può aspettare, ha bisogno di avanzare, di diventare gioia di dare.
E il dare avviene quando si impara ad accogliere.
Dice Enzo Bianchi nell’Altro siamo noi: Lo straniero ti permette di essere te stesso, facendo di te uno straniero […]. La distanza che ci separa dallo straniero è quella stessa che ci separa da noi. Che questa distanza sia ponte o baratro dipende solo da noi.

Ma lo straniero, per me come ho detto prima, non è solo l’essere umano che viene da lontano su un barcone, è anche l’italiano che chiede l’elemosina, che siede ad una mensa della caritas, la dimostrazione che siamo tutti stranieri in questo mondo globalizzato che non ha saputo mantenere le promesse fatte di un mondo migliore, più giusto.
Sta a noi fare in modo che il cuore non diventi arido, creare un ponte per accorciare le distanze e non permettere all’aridità di impedirci di crescere, di renderci conto che ci potremo salvare solo se impareremo a dare il giusto valore a ciò che viene detto, ad andare oltre, più in là della nostra mediocrità.

      Per chi ha voglia di vederselo
 
Annunci

8 thoughts on “L’ultima sera del 2016

    • Esagerataaaaaa, ma grazie davvero. Sai cara, questo fine d’anno avevo proprio voglia di passarlo in mezzo a gente sconosciuta che provasse i miei stessi sentimenti di fronte a tanta violenza. I fatti di stanotte poi danno davvero la misura di ciò che sta accadendo in questo mondo che stenta a trovare un equilibrio.
      E’ stata un’esperienza positiva e tornata a casa mi sentivo davvero soddisfatta. Baciobacio sempre per te. ❤

      Mi piace

Grazie di cuore per il commento e per la visita ◕‿◕ ٩(♡ε♡ )۶

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...