quando mi dice papale papale: “Fatti i cazzi tuoi Annarè che campi cent’anni e pure in salute”…

Cinque minuti fa ho capito che ha davvero ragione, devo imparare a farmi i cazzi miei soprattutto qui nel virtuale! Camperò meglio e in salute!

Mi si stringe il cuore dirlo ma è quello che farò da stasera in poi.

Annunci

Informazioni su Farfalla Legger@

AMO: Le persone che mi fanno ridere, le persone sincere, gli autoironici, le persone che sanno ancora sognare nonostante tutto, le persone che sono piene di contraddizioni e di incoerenze, le persone che non credono di avere la verità in tasca, le persone che parlano poco ma in compenso ascoltano molto. ODIO: I ruffiani, i vili, le persone sempre pronte a cambiare opinione a seconda del proprio tornaconto personale, quelli che hanno bisogno di un capo che dica loro cosa devono fare, o pensare, che non si incazzano davanti a tutte le ingiustizie che ci sono, quelli che si accontentano di questo schifo di mondo, quelli che “…tanto è sempre stato e sempre sarà così". Altruista, egoista. Bellissima, befana. Buona, cattiva. Gelosa, distaccata. Dolce, aggressiva. Incasinata, organizzata. Imperfetta, perfetta. Simpatica, antipatica. Allegra, incazzata. Intelligente, ignorante. Curiosa, disinteressata. Solare, strana. Felice, triste. Comunque sia... sempre io! Anna è il mio nome Farfalla Legger@ è la mia essenza Ops dimenticavo sono vegana, animalista, profondamente comunista. Questo è il pacchetto completo. Prendere o lasciare... ☺ ♥ ♫ ☺ ♥ ♫

»

  1. Annamaria, non coinvolgere anche chi non c’entra niene.
    Ti seguirò sempre.
    Cristiana

    Mi piace

    • Anna Di Maria ha detto:

      Vedi Cris, Io mi sto rendendo conto di aver fatto uno sbaglio o meglio ancora di non aver capito di quanto il mondo virtuale sia effimero, inconsistente. Non mi sono mai resa conto di quanto i rapporti di amicizia che ho instaurato con persone del web potessero essere transitori. Li ho sempre considerati veri anche se virtuali. Ora dopo la dipartita improvvisa di Ambra, mi sono preoccupata del silenzio di un’amica. Dopo varie telefonate a vuoto, le ho scritto un email senza ricevere risposta. Casualmente sul un blog di un amico trovo pubblicato un commento di questa amica. Chiedo spiegazioni e cosa mi risponde? Che devo rispettare i suoi silenzi.
      Io, da amica, mi preoccupo del suo silenzio e lei mi risponde che io devo rispettare i suoi silenzi.
      Io non ci sto Cris, non mi sta bene. Ed allora mi allontano e seguo il consiglio di mio marito che. conoscendo il mio modo di essere, vede il mio dispiacere.
      Devo imparare che il mondo virtuale (anche se dietro lo schermo c’è un essere umano) non è come un mondo reale. Purtroppo è così
      Ciao Cris

      Mi piace

  2. patricia moll ha detto:

    Quella è una regola che dovremmo seguire tutti ma quasi nessuno pratica.
    Buona notte

    Mi piace

  3. Anna Di Maria ha detto:

    Chiudo il discorso perchè ho capito che la nostra amicizia viaggia su due binari che pensavamo potessero incontrarsi ma non è successo e non succederà e stasera l’ho capito. Me ne dispiace, credimi, ma non posso farci più nulla. Ciao

    Mi piace

  4. Dora Buonfino ha detto:

    E qui ti sbagli… il mondo virtuale è come quello reale. Ci sono anime in entrambi, con i loro difetti o pregi. Tutto sta a cosa ci aspettiamo noi da quella persona…

    Mi piace

  5. Marcello Trombetti ha detto:

    In parte ha ragione e in parte no. Se ti fai gli affari tuoi e non parli con gli altri, allora tu non saprai se quella persona che segui sta male oppure ha un problema grande al computer. Se tu non parli con gli altri, non saprai mai nulla delle persone che segui qui su WordPress

    Mi piace

    • Anna Di Maria ha detto:

      Vedi Marcello, mio marito nella sua affermazione è stato un pò brutale e lo riconosco, ma come ho spiegato nel commento che ho lasciato a Pincocris io credo molto nell’amicizia anche se solo virtuale. Il discorso di farmi i fatti miei significa che sì devo parlare con gli altri, magari anche scrivendoci privatamente, ma senza lasciarmi coinvolgere più di tanto come ho fatto invece finora. Mantenere un comportamento superficiale ed educato, adatto alla circostanza.
      Nel caso specifico, se questa blogger sparisce per tre o quattro mesi, io non mi devo più preoccupare di capire il motivo della sua sparizione, se sta bene o se sta male, se è viva o è morta. E’ un qualcosa che non mi deve più competere. Lo so che è triste dirlo e va contro il mio essere, le mie convinzioni ma devo rendermi conto che tra noi c’è questo schermo del PC ed io devo imparare che non devo andare oltre perchè questo “oltre” non mi appartiene. I bloggers (spero non tutti ma la maggioranza sì) vogliono che non mi appartenga.
      Io, dopo questa ultima vicenda, sono arrivata a questa conclusione, triste ma veritiera. Che mi fa male, mi fa molto male ma questo è ciò che vogliono gli altri da me ed io questo farò. Buona domenica

      Liked by 1 persona

  6. Bea ha detto:

    Io scelgo di esserci, sempre.

    Baciobacio sempre per te cara Annamria ❤ 🙂

    Mi piace

Grazie di cuore per il commento e per la visita ◕‿◕ ٩(♡ε♡ )۶

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...